Speciale Sposi

 

Le 115 isole granitiche e coralline delle Seychelles sono situate ad Ovest dell’Oceano Indiano in una zona che si estende appena sotto la linea dell’equatore (tra i 4 e i 10 gradi a sud) e dista tra i480 e i 1600km dalle coste dell’Africa orientale.

Questa repubblica dell’ Oceano Indiano ha una superficie di appena 455km2 e racchiude un’arcipelago di rara bellezza, tranquillità e armonia, rinomato per le sue spiagge impareggiabili e per la gran diversità biologica data da foreste lussureggianti e calde acque cristalline.

Le 115 isole dell’arcipelago si suddividono in due gruppi: le 41 isole ‘vicine’ (Inner Islands, le isole centro-oceaniche più antiche del mondo) e i cinque gruppi che raccolgono le 74 isole coralline e banchi di sabbia chiamati isole ‘lontane’ (Outer Islands).


 

 


Le isole ‘vicine’ (Inner Islands), prevalentemente granitiche, sono quelle dove risiede la maggioranza della popolazione, agglomerate attorno alle isole principali di Mahe, Praslin e La Digue che formano il cuore culturale ed economico delle Seychelles e sono anche il centro dell’industria turistica.

 

Le isole ‘lontane’ (outer islands) si trovano oltre la piattaforma oceanica delle Seychelles: si tratta di banchi di corallo ed atolli che distano tra i 230 e i 1150 km da Mahe.  Semplici banchi di sabbia o solitari affioramenti rocciosi, sono in realtà dei piccoli mondi intatti e senza tempo.  Molto meno visitati delle isole granitiche per via della loro distanza, offrono degli habitat inesplorati, regno di numerose specie di piante ed animali.

Solo due delle isole ‘lontane’ propongono delle strutture alberghiere di alta qualità, Alphonse e Desroches, che danno impareggiabili opportunità di snorkeling, vela, pesca ed immersione in luoghi inesplorati quanto incontaminati.

Le Seychelles hanno tra i propri tesori nientemeno che due siti dichiarati patrimonio mondiale dall’UNESCO: la leggendaria Vallee de Mai, dove cresce l’incredibile Coco de mer (il seme più grande del nostro pianeta, fino a 60kg) e la mitica Aldabra, l‘atollo di corallo emerso più grande del mondo, avvistato da marinai Arabi già nel IX secolo, dove vive il leggendario dugongo.

Le Seychelles, una delle ultime frontiere, promettono avventura e paesaggi mozzafiato in un’ambiente ancora incontaminato dall’uomo.