Speciale Sposi

 

È il paese del Sol Levante, che non a caso è anche il simbolo rappresentato nella propria bandiera. Uscito devastato dalla seconda guerra mondiale, il Giappone è diventato in pochi decenni la seconda potenza economica mondiale ed il primo paese creditore, con un tasso di crescita annuo da far impallidire anche gli Stati Uniti. Modernissimo ed organizzatissimo (la puntualità dei treni si calcola in secondi) mescola tradizioni millenarie e mentalità conservatrice con una cultura fortemente occidentalizzata.

 

È per questo un paese ricco di contrasti, dove la buona educazione va a braccetto con la gioventù punk, la religione con il sesso sfrenato, il silenzio con il rumore, la legalità con la Yakuza. Viaggiare in Giappone è complicato per via della lingua e del cibo, ma semplificato dall’organizzazione perfetta e dalla disarmante ospitalità e gentilezza dei giapponesi. È un mondo diverso, con tradizioni e comportamenti difficili da capire per un occidentale, ma ricco di fascino e storia, di cultura millenaria, di saggezza orientale, di sguardi rivolti al futuro senza dimenticare il passato.

 

 

Girare per le strade affollatissime e rumorosissime di Tokio, bagnarsi sotto la sua “black rain”, curiosare per i tanti mercatini, rinchiudersi nel silenzio di uno dei mille templi, acquistare le ultime novità dell’elettronica, ammirare esterrefatti l’arte nel curare i giardini… sono solo alcune delle tante ragioni che giustificano un viaggio così impegnativo. Quanto al luogo comune che il Giappone sia troppo caro per gli italiani, comincia ad essere vero il contrario. Con un minimo di accortezza si può spendere meno che da noi.

 

Bali è un paradiso amato da viaggiatori e turisti che giungono sull'isola indonesiana da ogni angolo del mondo e che ne rimangono letteralmente affascinati. Nonostante il boom turistico degli ultimi anni, Bali mantiene la sua autenticità e il suo fascino. Poco più a sud dell'Equatore, è il luogo perfetto per coloro che desiderano una vacanza all'insegna del mare, del sole, del relax e del divertimento. Qui la temperatura media annuale è di 30° C. E' un'isola molto piccola (140 x 80 km) ma molto verde.

 

Caratteristiche di Bali sono le colline terrazzate su cui si coltiva il riso così come le folte foreste tropicali, dove si può passeggiare liberamente godendo al massimo della flora di queste latitudini. Le montagne a nord raggiungono i 3000 metri, come il monte Agung detto anche montagna madre', un vulcano ancora attivo. Rispetto ad altre isole dell'Indonesia, Bali si distingue nettamente, tanto che ha la fama di essere un'isola felice. La cultura indu che permane tra la popolazione si rispecchia nei favolosi templi che valgono una visita (ce ne sono 20mila), come il Tempio di Tanahlot in riva al mare o il Petilan Pengerebongan, e nelle numerose cerimonie balinesi a cui bisogna assolutamente assistere.

 

Molti, pensando a Bali, avranno in mente uno dei numerosi resort lussuosi immersi nel verde. Per chi desidera trascorrere una vacanza di solo relax troverà qui ogni comfort. Le località di mare più conosciute sono Kuta, Sanur, Jimbaran, Seminyak e il nuovo insediamento di Nusa Dua. Ma Bali è anche bella da visitare. La città più importante e più viva è Denpasar, dove si trova anche l'aeroporto internazionale. Sono numerosi i monumenti da visitare in città, come il Klung Royal Palace.

 

 

Singaraja, affacciata sul mare, è l'antica capitale olandese ed è molto più tranquilla. Ubud si trova, invece, nel centro dell'isola ed è il più grande centro artistico e culturale, frequentato da chi ama viaggi avventurosi lontani dai resort super organizzati. E' anche per la sua arte che l'isola è famosa in tutto il mondo. Scultura e intaglio del legno sono le attività artistiche più sviluppate. Non potrete partire senza aver acquistato una maschera o un meraviglioso batik!